Corpus Domini a San Lorenzo Nuovo

Nel 1263 a Bolsena un sacerdote boemo durante la preghiera eucaristica, spezzata l’ostia consacrata, notò che da essa gocciava sangue. Papa Urbano IV mandò così sul luogo il vescovo di Orvieto, che acquisì elementi probatori, in seguito ai quali venne proclamato il miracolo e istituita la solenne festività del Corpus Domini in tutto il mondo cristiano. Ogni anno, durante la processione che celebra questa festività, a Bolsena vengono portate due delle reliquie che testimoniano il miracolo avvenuto.
Anche a San Lorenzo Nuovo, paese limitrofo a Bolsena, viene solennemente celebrata questa commemorazione con delle imponenti infiorate. Anche quest’anno l’atteso appuntamento è stato caratterizzato, nella sua esecuzione, dal coinvolgimento totale della popolazione: tutti, bambini e adulti, sono scesi in piazza e per le vie del paese per partecipare.

Il percorso dell’infiorata si dirama lungo le vie cittadine per le quali si svolge la processione, come sempre seguita anche da molti forestieri entusiasti per l’eccellente spettacolo offerto loro.
Nei giorni precedenti la ricorrenza i cittadini più volenterosi si dilettano a preparare i bozzetti, raffiguranti immagini religiose, che una volta ingranditi e portati alla dimensione reale, vengono trasferiti sulla pavimentazione stradale.



Ecco alcune foto dell'infiorata del Corpus Domini a San Lorenzo Nuovo..